Italiano    English

Osservatorio Agroenergia

Energia e agricoltura, il primo osservatorio italiano

Grazie alla partnership con Energetica e Confagricoltura è nato il primo strumento organico per monitorare l’impatto che il settore delle energie rinnovabili connesso all’agricoltura, in forte espansione, ha sull’economia italiana.

L’Osservatorio analizza i diversi comparti delle agroenergie (biomasse solide, biogas, bioliquidi), sia nella prospettiva energetica e industriale, sia in quella agricola.

Le agroenergie sono in forte sviluppo e in controtendenza rispetto al rallentamento di buona parte dell’economia italiana. Tra le energie rinnovabili, proprio quelle di orgine agricola sono stimate a maggior crescita. Il PAN, il Piano di Azione Nazionale per le rinnovabili, pone come obiettivo il quasi raddoppio del loro contributo al mix energetico entro il 2020. L’ottica dell’Osservatorio è d’integrazione tra le diverse prospettive, industriale e agricola, con l’obiettivo di verificare al contempo la sostenibilità economica e quella ambientale.

Un importante valore aggiunto delle agroenergie può, infatti, essere l’integrazione tra un settore tradizionale come l’agricoltura e l’innovazione propria del mondo energetico. La Pac, la Politica Agricola Comunitaria, sostiene il ruolo delle agroenergie intelligenti: cioè quelle non in conflitto con il settore alimentare, che utilizzano terreni marginali e sfruttano per produrre energia i sottoprodotti della lavorazione agricola. Tutti scarti che, altrimenti, andrebbero gestiti come rifiuti.