Italiano    English

MP2 Superindex

MP2 Superindex, per seguire l’andamento delle “secondary commodities”

MP2 pubblica l’indice MP2 Superindex, un indicatore sintetico che traccia l’andamento delle quotazioni delle materie prime seconde derivanti dai rifiuti d’imballaggio.

L’indice è costruito sulla base dei prezzi della Camera di Commercio di Milano, integrati con le informazioni provenienti dai Consorzi di filiera. I valori riferiti alle diverse categorie merceologiche, ponderati per le quantità raccolte dal Conai, vengono elaborati attraverso un algoritmo ed espressi in un unico valore sintetico. L’indice è tracciato a partire da gennaio 2008 e viene aggiornato periodicamente.

La disponibilità di un’indicazione immediata e sintetica consente a tutti gli stakeholder della filiera del riciclo di valutare la situazione congiunturale dei materiali, confrontandola con quella delle materie prime. Dall’analisi dell’andamento dell’MP2 Superindex si deduce che le materie prime seconde non risultano più volatili delle materie prime vergini, sebbene ogni mercato, per le proprie caratteristiche intrinseche, possa vivere momenti di variabilità più o meno marcati rispetto al dato sintetico.

L’indice MP2 ha avuto una forte crescita nei primi mesi del 2011 per poi registrare, successivamente, una flessione mostrando così un trend simile a quello verificatosi nel comparto delle materie prime. La discesa, però, è stata meno marcata di quanto evidenziato dall’indice IMF sulle materie vergini.

Nel 2012 è continuata la flessione, i prezzi medi delle materie prime seconde sono diminuiti per quasi tutti i materiali rispetto al 2011. In particolare  il maggior calo si è verificato per la carta e i cartoni misti (-21,5%).

L’indice MP2 ha seguito lo stesso  andamento dell’IMF sulle materie prime solo all’inizio del 2012 per poi discostarsene: nel secondo e nell’ultimo  trimestre L’indice MP2 ha subito una minor contrazione rispetto all’IMF sulle materie prime. Solo nel terzo trimestre l’Mp2 ha subito un calo maggiore di quello dell’IMF sulle materie prime.